Titolo Deleterious impacts of a 900MHz electromagnetic field on hippocampal pyramidal neurons of 8-week-old Sprague Dawley male rats.
Rivista Brain Res.
Numero 2015 Jul 31. pii: S0006-8993(15)00586-7. doi: 10.1016/j.brainres.2015.07.042. [Epub ahead of print]
Autori Şahin A1, Aslan A1, Baş O2, İkinci A3, Özyılmaz C3, Fikret Sönmez O4, Çolakoğlu S5, Odacı E6.
Enti 1Department of Physiology, Ordu University, Faculty of Medicine, Ordu, Turkey.
2Department of Anatomy, Ordu University, Faculty of Medicine, Ordu, Turkey.
3Department of Histology and Embryology, Karadeniz Technical University, Faculty of Medicine, Trabzon, Turkey.
4Department of Neurosurgery, Tepecik Education and Research Hospital, Izmir, Turkey.
5Department of Anatomy, Düzce University, Faculty of Medicine, Düzce, Turkey.
6Department of Histology and Embryology, Karadeniz Technical University, Faculty of Medicine, Trabzon, Turkey
Link http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/26239913
Accesso  

 

Abstract

 

I bambini sono a potenziale rischio a causa del loro intenso utilizzo di telefoni cellulari. Abbiamo esaminato ratti di 8 settimane di età perchè questa età è paragonabile al periodo preadolescenziale nell'uomo. E' stato esaminato il numero di cellule neuronali piramidali nell'area dell'ippocampo cornu ammonis del ratto maschio Sprague Dawley (8 settimane di età, peso 180-250g) successivamente ad esposizione a radiazioni elettromagnetiche a frequenza di 900 MHz. Lo studio ha utilizzato un gruppo di controllo (CN-G), un gruppo di esposizione sham [simulata,ndr] (SHM-EG) e di un gruppo di esposti alle radiazioni (EMF-EG), con sei ratti in ciascun gruppo.I ratti del gruppo EMF-EG sono stati esposti a radiazioni a 900 MHz (1 ora al giorno per 30 giorni). I ratti del gruppo CN-G non sono stati collocati nei contenitori e non sono stati esposti a radiazioni durante il periodo dello studio. Tutti gli animali sono stati sacrificati al termine dell'esperimento, e i loro cervelli sono stati rimossi per l'analisi istopatologica e stereologica. E' stato stimato il numero di celle neuronali piramidali nell'area cornu ammonis dell'ippocampo sulle sezioni colorate di violetto usando la tecnica del conteggio del dissettore ottico. Sono state anche effettuate valutazioni istopatologiche su tali sezioni. L'osservazione istopatologica ha mostrato molte cellule con un citoplasma anormale, nero o blu scuro e una morfologia raggrinzita nelle cellule neuronali piramidali normali. I ventricoli laterali più grandi sono stati osservati nelle sezioni dei ratti del gruppo EMF-EG, rispetto agli altri gruppi. L'analisi stereologica ha mostrato che il numero totale di neuroni piramidali nell'area cornu ammonis dei ratti del gruppo EMG-EG era significativamente inferiore di quelli nel gruppo CN-G (p < 0.05) e SHM-EG (p< 0.05). In conclusione, i nostri risultati suggeriscono che la perdita di cellule neuronali piramiidali e i cambiamenti istopatologici nell'area cornu ammonis di ratti maschi possa essere dovuto ad esposizioni a radiazioni elettromagnetiche a 900 MHz.