Titolo Radiofrequency radiation injures trees around mobile phone base stations.
Rivista Sci Total Environ.
Numero 2016 Aug 20;572:554-569. doi: 10.1016/j.scitotenv.2016.08.045. [Epub ahead of print]
Autori Waldmann-Selsam C1, Balmori-de la Puente A2, Breunig H3, Balmori A4.
Enti 1 Karl-May-Str. 48, 96049 Bamberg, Germany.
2 C/Navarra, 1 5°B, 47007 Valladolid, Spain.
3 Baumhofstr. 39, 37520 Osterode, Germany.
4 Consejería de Medio Ambiente, Junta de Castilla y León, Valladolid
Link http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/27552133
Accesso  

 

Abstract

 

Negli ultimi due decenni è avvenuta l'installazione di antenne di telefonia mobile in tutto il mondo e per molti anni c'e' stata una discussione nella comunità scientifica sul possibile impatto ambientale delle stazioni radio base di telefonia mobile. Gli alberi hanno diversi vantaggi rispetto agli animali come soggetti sperimentali e lo scopo di questo studio è stato quello di verificare se ci sia una connessione tra danni atipici (in genere unilaterali) all'albero e l'esposizione a radiofrequenza. Per raggiungere questo obiettivo, è stato realizzato uno studio di monitoraggio sul campo dettagliato di lungo termine nelle città tedesche di Bamberg e Hallstadt. Durante il monitoraggio, sono state effettuate osservazioni e registrazioni fotografiche di danni agli alberi insoliti o inspiegabili, insieme a misure di radiazioni elettromagnetiche in radiofrequenza, effettuate nel 2015. E' stato selezionato un poligono, esteso a entrambe le città, come sito dello studio, in cui sono state effettuate 144 misure all'altezza di 1.5 metri in vie e parchi in diverse località. Per interpolazione dei 144 punti di misura, siamo stati in grado di compilare una mappa elettromagnetica della densità del flusso di potenza in Bamberg e Hallstadt. Abbiamo selezionato 60 alberi danneggiati, in aggiunta a 30 alberi selezionati casualmente e a 30 alberi in aree a bassa radiazione (n=120) in questo poligono. Le misure presso tutti gli alberi hanno rivelato differenze significative tra il lato danneggiato che fronteggia l'impianto di telefonia mobile e il lato opposto, come pure delle differenze tra il lato esposto degli alberi danneggiati e ambo i lati di tutti gli altri gruppi di alberi. Così, abbiamo trovato che le differenze laterali nei valori misurati di densità di flusso di potenza corrispondono alle differenze laterali del danno. I 30 alberi selezionati nelle aree a bassa radiazione (nessun contatto visuale con impianti di telefonia mobile e densità di flusso di potenza sotto 50 µW/m2) non hanno presentato danni. L'analisi statistica ha dimostrato che la radiazione elettromagnetica degli impianti di telefonia mobile è dannosa per gli alberi. Questi risultati sono coerenti con il fatto che il danno inflitto agli alberi dagli impianti di telefonia mobile solitamente inizia da un lato, per estendersi all'intero albero nel tempo.