In questa pagina si descrivono sinteticamente alcuni dei termini comunemente usati relativamente all'inquinamento elettromagnetico.

Antenna: dispositivo che irradia o riceve onde elettromagnetiche (intenzionalmente o non intenzionalmente). Un'antenna converte un segnale elettrico in onde elettromagnetiche, o viceversa onde elettromagnetiche in un segnale elettrico.

Alta frequenza: relativamente ai campi elettromagnetici, con questo termine tipicamente si intende l'intervallo di frequenza che parte da 100 kHz.

Antiossidanti: sono agenti in grado di contrastare l'azione lesiva dei radicali liberi. Alcuni antiossidanti sono endogeni, cioè vengono prodotti dal nostro organismo come sistemi enzimatici (superossidodismutasi e catalasi), altri, invece, quali glutatione e le vitamine C ed E, sono esogeni e devono essere introdotti dall'esterno.

 

Astenia: dal greco "privo di forza", è un sintomo aspecifico presente in numerose condizioni morbose, sia fisiche (anemie, epatiti virali, disturbi metabolici, ecc.) che psicologiche (depressione).

 

Barriera Emato Encefalica (BEE): unità anatomo-funzionale realizzata dalle caratteristiche delle cellule endoteliali che compongono i vasi del Sistema Nervoso Centrale. Ha la funzione di protezione del tessuto cerebrale da elementi nocivi, impedisce il passaggio di sostanze con grande peso molecolare, lipidi e molecole cariche elettricamente dal flusso sanguigno al cervello.

 

Bassa frequenza: relativamente ai campi elettromagnetici, con questo termine tipicamente si intende l'intervallo di frequenza fino a 100 kHz.

 

 

Campo Elettrico: campo di forze generato nello spazio dalla presenza di carica elettrica o di un campo magnetico variabile nel tempo.

 

Campo Elettromagnetico: l'insieme di campo elettrico e di campo magnetico. All'aumentare della frequenza, i due campi sono sempre più intimamente correlati tra di loro.

 

Campo Magnetico: campo di forze generato nello spazio da carica elettrica in movimento o da un campo elettrico variabile nel tempo.

 

Densità di potenza: la quantità di energia per unità di tempo esprime una potenza. La potenza (trasportata da onde elettromagnetiche) per unità di superficie esprime una densità di potenza.

 

Distonia: difficoltà motoria dovuta ad atteggiamenti posturali del tutto involontari dell’individuo. La persona con tale disturbo assume posizioni innaturali e le mantiene per tempi prolungati, oppure riesce a modificarle molto lentamente. La distonia rientra nella varietà dei disordini del movimento.

 

Glioma: è un tipo di tumore del cervello o della colonna vertebrale che interessa le cellule gliali. Le cellule gliali o nevroglia hanno funzione nutritiva e di sostegno per i neuroni.

 

Guadagno: relativamente a un'antenna, è un termina che denota quanto l'antenna è capace di aumentare il segnale. Quando l'antenna riceve, più è alto il guadagno più il segnale elettrico convertito sarà alto. se l'antenna trasmette, più è alto il guadagno più sarà grande la densità di potenza trasmessa (tramite onde elettromagnetiche). L'antenna ha un guadagno diverso per ogni distinta direzione. Con il termine guadagno dell'antenna si intende convenionalmente il guadagno massimo in una determinata direzione.

 

ICNIRP: International Commission for Non-Ionizing Radiation Protection (Commissione Internazionale per la Protezione dalle Radiazioni Non-Ionizzanti)

 

Leucemia: Con questo termine viene comunemente indicato il tumore "del sangue". Linea mieloide e linfoide.

 

Magnetoterapia: genere di terapia alternativa che utilizza campi magnetici di vario genere. Coloro che attuano questa pratica affermano che sottoporre determinate parti del corpo ai campi magnetici prodotti da magneti produrrebbe effetti benefici sulla salute. Tuttavia non vi è alcuna prova scientifica che la terapia con magneti o con elettromagneti sia efficace[

 

Melatonina:è un ormone prodotto dalla ghiandola pineale (epifisi) posta alla base del cervello con la funzione di regolare il ciclo sonno - veglia. Riduce i radicali liberi meglio di altri antiossidanti.

 

Meningioma: è un tumore cerebrale che origina dalle cellule delle meningi. Le meningi sono un sistema di membrane che, all'interno del cranio e del canale rachidiano, rivestono il sistema nervoso centrale, e proteggono l'encefalo e il midollo spinale.

 

Metanalisi: è una tecnica clinico-statistica che permette di analizzare una serie di studi condotti sullo stesso argomento, consentendo una sintesi quantitativa dei risultati.

 

Modulazione: i segnali elettrici e le onde elettromagnetiche possono trasportare informazioni. nella tecnica, questo si consegue usando un segnale base (detto portante) e modificandolo (secondo una determinata metodologia tra le varie possibili) sulla base di un segnale che rappresenta l'informazione (segnale modulante), per ottenere come risulattao un segnale modulato. vari tipi di modulazione esistono, sia in tecnica analogica che digitale (di ampiezza, di fase, di frequenza).

 

Neurinoma: è un tumore benigno che origina dalle guaine di rivestimento dell'ottavo nervo cranico formato da due distinti nervi: il nervo cocleare deputato alla percezione uditiva e il nervo vestibolare responsabile dello stato dell'equilibrio.

 

Nocebo: controparte del termine placebo

 

Omeostasi: tendenza naturale al raggiungimento di una relativa stabilità interna delle proprietà chimico-fisiche di tutti gli organismi viventi, per i quali tale stato di equilibrio deve mantenersi nel tempo, anche al variare delle condizioni esterne, attraverso dei precisi meccanismi autoregolatori.

 

Potenza: la quantità di energia per unità di tempo. A parità di tempo, più è alta la potenza, maggiore è l'energia (trasferita).

 

Radicali liberi: sono atomi o raggruppamenti di atomi in grado di reagire con qualsiasi molecola di cui è costituita una cellula, danneggiandola, con conseguenze spesso disastrose. i radicali liberi sono agenti molto "avidi di elettroni" e si stabilizzano, perdendo la potenziale lesività, solo quando riescono a strappare tali particelle dalle molecole con cui vengono a contatto (azione ossidante).

 

Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA): è una malattia neurodegenerativa progressiva che colpisce i motoneuroni, cioè le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria.

 

Stress Ossidativo: forma di “stress chimico” indotto nel nostro organismo da uno squilibrio fra la produzione e l’eliminazione di una serie di agenti ossidanti, fra i quali i “radicali liberi”.