scuola 360Lo scienziato americano Ronald Powell, Ph.D. [1] ha recentemente distribuito un suo messaggio relativo alle preoccupazioni per la salute causate dall'introduzione e utilizzo di dispositivi wireless nelle scuole. Dall'introduzione del documento:

"Contesto: i dispositivi senza fili trasmettono informazioni utilizzando le radiazioni a radiofrequenza / microonde. La comunità di ricerca biomedica internazionale ha studiato l’impatto sui sistemi biologici di tali radiazioni per decenni, ma più intensamente negli ultimi anni. La stragrande maggioranza delle migliaia di pubblicazioni di ricerca peer-reviewed di questa comunità, quando sono state finanziate indipendentemente dalle industrie del settore, ha trovato effetti biologici che destano preoccupazione. Inoltre, questi effetti biologici si verificano a intensità di radiazione molto inferiore di quanto si era compreso precedentemente. In parole povere, sta emergendo una crisi sanitaria su scala mondiale e questo sta diventando un segno distintivo del 21° secolo. La comunità di ricerca biomedica internazionale sta cercando di metterci in guardia; ma, come società, non stiamo ancora ascoltando. Spero che questo messaggio possa contribuire a cambiare la situazione.

In qualità di scienziato, vi esorto a esaminare l’impatto sulla salute delle radiazioni a radiofrequenza / microonde generate da dispositivi senza fili. Esempi di tali dispositivi senza fili nel nostro ambiente sono quelli che usano la tecnologia Wi-Fi in tutte le sue varianti; telefoni cellulari e stazioni radio base (specificamente quelle situate nelle vicinanze delle scuole); telefoni cordless; computer con collegamenti senza fili, che siano modelli desktop, laptop o tablet; baby monitor senza fili; contatori elettrici intelligenti con collegamenti radio; elettrodomestici intelligenti con collegamenti radio; e forni a microonde."

Leggi tutto...

Wi-Fi nelle scuole

Data: Giovedì, 6 Ottobre 2005
Da: Olle Johansson Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Oggetto: Re: WLAN/Wi-Fi nelle scuole

Caro Genitore / Amministratore / Insegnante

Ho letto con grande attenzione la Sua lettera riportata sotto, e certamente concordo con le Sue correzioni. Per iniziare, non si può non chiedere perchè i bambini dovrebbero aver bisogno di reti senza fili. La mia esperienza è che essi necessitano di conoscenza, supporto, conferme, comprensione, tenerezza, e amore sotto la guida di adulti responsabili e maturi nelle vesti di insegnanti e genitori.

Uno potrebbe pensare che le reti di computer WLAN/Wi-Fi usano solo ‘trasmettitori radio a bassa potenza’, ma in confronto con i campi del fondo naturale, nei quali le cellule viventi si sono sviluppate durante gli ultimi 3.8 miliardi di anni, questi campi elettromagnetici sono realmente molto, molto forti. E’, pertanto, sbagliato credere che l’evoluzione ci abbia fornito di un sistema di protezione di sicurezza nei confronti di tali segnali WLAN/Wi-Fi, essa non lo ha fatto.

Leggi tutto...

Elettrosensibilità / Sensibilità Elettromagnetica

Gennaio 2012

Caro Collega,
questa lettera ti è stata probabilmente inoltrata da uno dei tuoi pazienti, a scopo informativo. Grazie per dedicare qualche minuto per leggerla. Ti scrivo come collega medico, formatosi all’ospedale Guy, e medico di base nel Somerset (UK) dal 1989. Ho fatto parte del Comitato Medico locale del Somerset (ndr - contea inglese),e attualmente sono Coordinatore della Sicurezza del Paziente nel Somerset, un perito medico e un insegnante per studenti di medicina. Il mio interesse particolare riguarda la salute e il benessere emotivo, compresa la salute del medico.

L’elettrosensibilità è un problema invisibile, ma molto reale per varie persone, e si manifesta in tanti modi. E’ causata dall’interazione dei campi elettromagnetici artificiali con i sistemi biologici, sia attraverso gli effetti dei campi originati da cavi elettrici e da elettrodomestici, sia attraverso gli effetti delle trasmissioni da parte di apparati di telecomunicazioni. Si pensa che i meccanismi possano includere tra altri fattori: l’efflusso di calcio dalle cellule, l’interferenza con la barriera emato-encefalica, la sovra-regolazione generale del sistema simpatico e l’interferenza con la ricombinazione dei radicali liberi.

Leggi tutto...

blank letter header

pdf martin blank