Una nuova ricerca investiga gli effetti sulla salute delle radiazioni derivanti da telefoni cellulari e dispositivi wireless

Journal of Chimical NeuroanatomyIl Journal of Chemical Neuroanatomy ha appena pubblicato un numero speciale con quindici articoli che descrivono l'innovativa ricerca condotta da ricercatori turchi relativa agli effetti delle radiazioni elettromagnetiche a radiofrequenza sul sistema nervoso in via di sviluppo e adulto e sul sistema riproduttivo. Questi studi, insieme a diversi articoli di review, investigano come la radiazione a radiofrequenza può avere effetti negativi sul neurosviluppo, aumentare l'esposizione del cervello a composti tossici alterando la permeabilità della barriera emato-encefalica, indurre stress ossidativo sui tessuti in tutto il corpo.

"Questo numero speciale mette insieme i più recenti studi sperimentali di alcuni tra i migliori ricercatori di tutto il mondo che mostrano come l'esposizione prenatale provoca chiaramente deficit nello sviluppo del cervello degli animali nonché carenze nei loro organi riproduttivi. E' stato un privilegio lavorare con i team leader in biofisica ed embriologia in Turchia, dove la ricerca sulla radiazione a radiofrequenza è molto più avanzata rispetto agli Stati Uniti." ha osservato Devra Davis, co-editore di questo numero speciale della rivista e Visiting Professor di medicina, all'Università Ebraica.

La rivista comprende i risultati delle ricerche sperimentali, che l'esposizione a lungo termine al Wi-Fi ha causato danni al DNA dei testicoli - indicando che i testicoli sono un organo più sensibile per la radiazione a radiofrequenza. I risultati della ricerca hanno dimostrato anche che le esposizioni prenatali a Wi-Fi hanno aumentato lo stress ossidativo nel cervello e nel fegato dei ratti in stato di gravidanza e dei loro neonati. Inoltre, gli studi pubblicati hanno indicato che la radiazione a radiofrequenza durante la gravidanza può danneggiare lo sviluppo dei neuroni nel cervelletto, danneggiare lo sviluppo del midollo spinale, e indurre danno ossidativo al DNA nel cervello.

Un articolo di review propone che gli endpoint neuropsichiatrici possano essere collegati in quanto condividono una eziologia (= un complesso di cause) comune derivante dal potere dei campi elettromagnetici di interferire a livello cellulare di base con i canali del calcio regolati con il potenziale elettrico. Gli altri quattro articoli di review hanno preso in considerazione l'evidenza di un'associazione tra i campi elettromagnetici e le malattie neurodegenerative, lo stress ossidativo, i nervi periferici, e lo sviluppo cerebrale.

"In combinazione con i risultati positivi del saggio biologico dell'US National Toxicology Program che ha trovato aumenti significativi in specifici tipi di tumori molto aggressivi e maligni, l'evidenza sperimentale la quale mostra che le radiazioni a radiofrequenza possono danneggiare la salute umana è diventata più forte. La sfida per le autorità di regolamentazione di tutto il mondo è cosa fare ora che abbiamo questa crescente evidenza sperimentale di danno. Dobbiamo continuare ad aspettare la prova che gli esseri umani sono danneggiati dalle stesse esposizioni o prendiamo misure precauzionali per ridurre e limitare le esposizioni?" chiede Robert Morris, medico e Senior Advisor per Environmental Health Trust, la quale ha pubblicato i risultati principali di ciascuno degli articoli sul loro sito web. EHT mantiene un database il quale documenta che oltre una dozzina di nazioni raccomandano al pubblico di ridurre le esposizioni alla radiazione prodotta dai telefoni cellulari.

Articolo originale: SB Wire 29/9/2016 - "Special Issue Medical Journal: Electromagnetic Fields Damage Brain Development and Reproduction"

Links:

[1] Journal of Chemical Neuroanatomy, Controversies on Electromagnetic Fields in Neurobiology of Organisms

http://www.sciencedirect.com/science/journal/08910618/75/part/PB

Riguardo a ENVIRONMENTAL HEALTH TRUST

Environmental Health Trust (EHT) supporta ricerca all'avanguardia e ad alto impatto, ed educa gli individui, gli operatori sanitari e le comunità sui rischi ambientali controllabili per la salute e i cambiamenti politici necessari per ridurre tali rischi. Attualmente, EHT sta sollevando preoccupazioni per la salute sui telefoni cellulari e i dispositivi wireless e raccomanda di ridurre le esposizioni per diminuire il rischio. Environmental Health Trust mantiene un database aggiornato regolarmente di politiche precauzionali a livello mondiale su wireless e bambini.