Due anni fa, l'11 Maggio 2015, un appello è stato rivolto all'Organizzazione delle Nazioni Unite e ai suoi stati membri per incoraggiare l'Organizzazione Mondiale della Sanità a esercitare una forte leadership nel promuovere lo sviluppo di linee guida più protettive rispetto all'esposizione a campi elettromagnetici, incoraggiare misure precauzionali ed educare il pubblico sui rischi per la salute, in particolare per i bambini e lo sviluppo fetale. Non agendo, l'OMS non svolge il suo ruolo di preminente agenzia internazionale di salute pubblica. Infine, questo appello si rivolge al programma ambientale delle Nazioni Unite, che funge da "portavoce per l'ambiente", per valutare l'evidenza scientifica e proporre pratiche più protettive.

EMFscientist 360L'appello è stato inizialmente firmato da 190 scienziati da 39 nazioni.

Il testo dell'appello è disponibile in 17 lingue tra cui l'italiano.

Riferimento: EMFScientist.org

Di seguito, un video di tre minuti del Dr. Martin Blank, con oltre 30 anni di esperienza nella conduzione di ricerca sugli effetti biologici dei campi elettromagnetici presso la Columbia University, e past president dell'International Bioelectromagnetics Society. Con proprie parole, il dottor Blank dà una spiegazione convincente della crisi sanitaria che si sta affrontando a causa dei crescenti livelli di inquinamento ambientale da crescere e dall'espansione delle fonti di campi elettromagnetici.

 Video con sottotitoli in italiano. Nota bene: non per usi commerciali.