brain-images-pre-and-post-lte-exposureE' stato pubblicato online nella rivista Clinical Neurophysiology il primo studio sugli effetti a breve termine di LTE (Long Term Evolution), la tecnologia cellulare di quarta generazione.

In un esperimento controllato, i ricercatori hanno esposto l'orecchio destro dei 18 partecipanti a radiazioni provenienti da telefoni LTE per 30 minuti. La sorgente di radiazioni era distanziata un centimetro dall'orecchio e la quantità di radiazioni assorbita dal cervello era ben all'interno dei limiti legali ICNIRP.

I ricercatori hanno impiegato un setup in doppio cieco, crossover, randomizzato e contro-bilanciato per eliminare possibili pregiudizi nello studio.

L'attività cerebrale nello stato di riposo di ogni partecipante è stata misurata tramite risonanza magnetica due volte - dopo esposizione a radiazioni a microonde LTE  e dopo una esposizione finta.

I risultati hanno dimostrato che l'esposizione LTE ha influenzato l'attività neurologica del cervello, non solo nella regione cerebrale più vicina, ma anche nella regione remota, includente l'emisfero sinistro del cervello. Lo studio serve a illustrare il meccanismo neurologico di fondo per gli effetti a distanza delle radiazioni a microonde nel cervello.

Nel 2011, la Dr.ssa Nora Volkow, direttrice dell'Istituto Nazionale sull'Abuso di Droga ha pubblicato uno studio analogo nel Journal of American Medical Association, che ha ricevuto risonanza mondiale. La Dr.ssa Volkow ha segnalato che un'esposizione di 50 minuti a segnali telefonici CDMA aumenta l'attività cerebrale nella regione cerebrale più vicina al telefono cellulare.

Lo studio appena pubblicato stabilisce che l'esposizione a breve termine alla radiazione a microonde LTE influenza l'attività cerebrale dell'utilizzatore. Anche se LTE è troppo recente per studi sulle conseguenze di lungo termine, abbiamo una significativa evidenza che l'utilizzo del telefono cellulare è associato con vari rischi per la salute, inclusi rischi di cancro alla testa e al collo, danneggiamento degli spermatozoi e conseguenze per la salute della prole (cioè ADHD - Attention Deficit Hyperactivity Disorder).

Gli utenti di telefoni cellulari, specialmente le donne in gravidanza e i bambini, dovrebbero limitare l'utilizzo del telefono cellulare. Inoltre, gli utilizzatori non dovrebbero tenere i loro telefoni vicino la loro testa, seno e organi riproduttivi durante l'utilizzo del telefono e ogni volta che il telefono si accende se non è in modalità aerea.

Per maggiori informazioni sugli effetti alla salute delle radiazioni da telefono cellulare, si può consultare il Website Electromagnetic Radiation Safety a http://www.saferemr.com

Joel M. Moskowitz, Ph.D.
School of Public Health Health
University of California, Berkeley

Liberamente tradotto da Associazione Elettrosmog Sicilia , link originale:

http://www.prlog.org/12215083-lte-cell-phone-radiation-affects-brain-activity-in-cell-phone-users.html