Dr MillerIn una recente audizione tenutasi a Toronto (Canada) lo scorso Novembre 2013, è stato dato spazio a un breve intervento del Professor Anthony B. Miller. Anthony Miller è Professore Emerito presso la Scuola Dalai Lama di Salute Pubblica dell'Università di Toronto. Come fisiatra-epidemiologo, è stato membro dello staff scientifico del Medical Research Council Britannico, 1962-71, Direttore dell'Unità Epidemiologica del National Cancer Institute del Canada, 1971-86, Presidente del Dipartimento di Medicina Preventiva e Biostatistica, Università di Toronto, 1992-96, esperto speciale nella Divisione di Medicina Preventiva, US National Cancer Institute, 1997, Epidemiologo Senior, IARC, 1998-99 e Capo della Divisione di Epidemiologia del cancro, German Cancer Research Center, 2000-03. Ha partecipato al panel di scienziati che nel 2011 ha classificato l'espozione a radiazioni non ionizzanti a radiofrequenza come possibilmente cancerogena (2B).

 

La review della commissione IARC che ha preso tale decisione si è svolta nel 2011. Nel frattempo, ha dichiarato, sono stati pubblicati una serie di nuovi studi e "se la commissione IARC si tornasse a riunire ora, la classificazione più appropriata sarebbe 2A (probabilmente cancerogena), in quanto siamo più vicini a una evidenza sufficiente di cangerogenicità".

"Noi nell'indirizzo della Salute Pubblica crediamo nella Prudent Avoidance", ha detto, e "siamo particolarmente preoccupati quando ci occupiamo di qualcosa come il cancro, in quanto sappiamo che il cancro può avere una lunga incubazione, ci sono influenze non solo genetiche, ci sono tra noi soggetti che sono molto più suscettibili degli altri all'influenza di fattori esterni che ne aumentano il rischio".

Ha continuato dicendo "Noi sappiamo che quando diffondiamo un cancerogeno potenziale su larga scala nell'ambiente esponiamo numerose persone a un rischio aumentato, anche se non sappiamo identificare i soggetti più vulnerabili, ma questo non significa che non ci possa essere danno". Ha concluso dicendo che "Se voi aumentate le dosi di radiazioni elettromagnetiche nell'ambiente, voi aumenterete il pericolo e preparerete uno scenario per un rischio aumentato di cancro, probabilmente tumori cerebrali e vari altri tipi di cancro, che voi non sarete in grado di identificare, direi per 10-15 anni. Questa è una importante responsabilità che noi abbiamo, di proteggere il pubblico dal rischio."

Il video dell'intervento del Professor Miller è disponibile qui Video dell'intervento del Professor Anthony Miller (lingua inglese)

due srbPerché si é tenuta questa audizione? La Municipalità della città di Toronto (Canada), già da Marzo 2008, sulla base delle raccomandazioni del Board of Health (Commissione della Salute) ha adottato una politica di "prudent avoidance", per la localizzazione di nuove installazioni di telecomunicazioni e antenne. Questa policy raccomanda che le esposizioni a radiazioni di radiofrequenza per la popolazione generale siano mantenute a livelli 100 volte più bassi della Linea Guida nazionale Health Canada's Safety Code 6. La policy incoraggia gli operatori di telecomunicazioni di osservare volontariamente i limiti di esposizione indicati nella policy di prudent avoidance, e richiede che tale standard sia strettamente osservato nei siti di proprietà pubblica della Municipalità comunale.

Una compagnia privata ha recentemente inviato una proposta alla Municipalità di Toronto che riguarda l'installazione di 100 antenne su lampioni stradali modificati e 40 pali di antenne in proprietà private. In aggiunta, la compagnia privata sta cercando di ottenere il permesso di installare fino a 50 pali di antenne entro le vie pubbliche di accesso di proprietà della Municipalità per abilitare il dispiegamento della sua rete LTE (Lontg Term Evolution - rete di quarta generazione). Poiché i 50 pali sarebbero da installare in proprietà pubbliche della Municipalità, i delegati della Municipalità stanno chiedendo che le condizioni per i temi del posizionamento e dei livelli di radiofrequenza siano elaborati in un accordo di licenza, che ponga la compagnia privata a rispettare la politica di Prudent Avoidance. Il dibattito pubblico è attualmente in corso.

Fonti:

[1] http://app.toronto.ca/tmmis/viewAgendaItemHistory.do?item=2013.PW27.10

[2] http://www.toronto.ca/legdocs/mmis/2013/pw/bgrd/backgroundfile-63448.pdf

[3] http://citizensforsafetechnology.org/Dr-Anthony-Miller-to-Toronto-Council-re-RF-Exposure,55,3622

[4] http://microwavenews.com/news-center/iarc-cell-phone-radiation-possible-human-carcinogen

[5] http://monographs.iarc.fr/ENG/Monographs/vol102/mono102.pdf

[6] http://www.dlsph.utoronto.ca/faculty-profile/anthony-b-miller

[7] http://occupationalcancer.ca/userdetails/anthony-miller/