bioinitiativePer conto del Gruppo di Lavoro BioInitiative, scriviamo per esprimere la nostra preoccupazione per le opinioni espresse dai presidenti di Google, Dell, Apple, Adobe, eBay, Facebook, George Lucas Educational Foundation e altri alla FCC (Federal Communications Commission) in supporto alle tecnologie wireless per le scuole.

La vostra lettera alla FCC in data 7 Luglio 2014 dal titolo "Super-Autostrada per l'Istruzione", afferma:

"Oggi, vi stiamo scrivendo per sollecitare una rapida azione bi-partisan nel vostro incontro dell'11 Luglio 2014 per adottare la proposta di modernizzazione stabilita dal presidente FCC Tom Wheeler" "Investendo responsabilmente 2 miliardi di dollari di fondi non utilizzati e fornendo supporto per la tecnologia Wi-Fi, il piano permetterà importanti progressi per portare connettività ad alta velocità nelle nostre aule."

 

Nessuno nega che dotare le nostre aule scolastiche di connettività ad alta velocità sia importante. Ma può essere realizzato con connessioni cablate e non deve per forza di cose essere realizzato con tecnologia Wi-Fi. L'azione di incoraggiare FCC a fornire 2 miliardi di dollari per nuove infrastrutture e dispositivi senza fili, sapendo che le emissioni radio sono state classificate come Possibili Cancerogene per gli Umani dall'agenzia IARC (International Agency for Research on Cancer) dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) nel 2011 non depone bene riguardo l'etica usata dalle vostre compagnie. Promuovere le tecnologie senza fili nelle scuole significa ignorare deliberatamente e consapevolmente gli attuali avvertimenti sulla salute provenienti dalla scienza internazionale e dagli esperti di salute pubblica.

Saturare le scuole con tecnologia wireless creerà con ogni probabilità inutili corresponsabilità da parte degli enti pubblici e risulterà in una perdita di fiducia del pubblico e di fiducia nelle compagnie multinazionali che promuovono i loro prodotti wireless senza alcun riguardo verso le preoccupazioni sulla salute umana. Gli studi epidemiologici mostrano legami tra l'esposizione a radiazioni a radiofrequenza (RFR) e tumori, disordini neurologici, cambiamenti ormonali, sintomi di ipersensibilità elettrica (EHS) e altro ancora. Gli studi di laboratorio mostrano che l'esposizione a radiazioni a radiofrequenza (RFR) aumenta il rischio di cancro, anomalie negli spermatozoi, deficit di memoria e apprendimento, irregolarità cardiache. Le esposizioni fetali sia in studi su animali che umani provocano un alterato sviluppo del cervello nei nascituri, con anomalie nell'apprendimento, nella memorizzazione, nel comportamento. Lo sviluppo cerebrale del feto può essere pregiudicato dall'esposizione in-utero di una donna incinta. L'evidenza di queste affermazioni è basata su centinaia di studi scientifici pubblicati e sottoposti a peer-review che riportano tali avversi effetti a intensità di esposizione molto inferiori agli attuali limiti di sicurezza decisi da FCC per il pubblico. La tecnologia Wi-Fi nelle scuole, a differenza delle connessioni di rete cablate, incrementerà negli studenti il rischio di danno neurologico e il rischio di lungo termine di contrarre il cancro. Le grandi compagnie non possono negare tale responsabilità semplicemente con l'affermazione di conformità agli esistenti limiti di sicurezza decisi da FCC per il pubblico legali, ma obsoleti e inadeguati.

Oggi, le grandi compagnie che offrono tecnologie per il mondo della scuola dovrebbero guardare al futuro e aiutare gli amministratori scolastici e i dirigenti comunali a utilizzare soluzioni sicure, cablate. Le vostre compagnie possono ragionevolmente prevedere e offrire alternative alle esposizioni potenzialmente pericolose alle radiazioni dei dispositivi wireless scegliendo di supportare tecnologie educative cablate.

Grazie per la vostra attenzione a questa lettera.

Cindy Sage, MA, Tel: (805) 969-0557 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
David O. Carpenter, MD, Tel: 518-­‐525-­‐2660 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Co-Editori, BioInitiative 2012 Report per il Gruppo di Lavoro BioInitiative

Copie: Presidenti che hanno firmato la lettera a FCC "Education Superhighway"
Federal Communications Commission
Casa Bianca, Presidente Obama
US Secretary of Education Secretary Arne Duncan
Autori collaboratori dei Gruppi di Lavoro BioInitiative 2007 e 2012
Jitendra Behari, PhD, India
Carlo V. Bellieni, MD, Italy
Igor Belyaev, Dr.Sc., Slovak Republic
Carl F. Blackman, PhD, USA
Martin Blank, PhD, USA
Michael Carlberg, MSc, Sweden
David O Carpenter, MD, USA
Zoreh Davanipour, DVM, PhD USA
Adamantia F. Fragopoulou, PhD, Greece
David Gee, Denmark
Yuri Grigoriev, MD, Russia
Kjell Hansson Mild, PhD, Sweden
Lennart Hardell, MD, PhD, Sweden
Martha Herbert, PhD, MD, USA
Paul Héroux, PhD, Canada
Michael Kundi, PhD, Austria
Henry Lai, PhD, USA
Ying Li, PhD, Canada
Abraham R. Liboff, PhD, USA
Lukas H. Margaritis, PhD, Greece
Henrietta Nittby, MD, PhD, Sweden
Gerd Oberfeld, MD, Austria
Bertil R. Persson, PhD, MD, Sweden
Iole Pinto, PhD, Italy
Paulraj Rajamani, PhD, India
Cindy Sage, MA, USA
Leif Salford, MD, PhD, Sweden
Eugene Sobel, PhD, USA
Amy Thomsen, MPH, MSPAS, USA

Lettera liberamente tradotta in italiano da Ass. Elettrosmog Sicilia.

Riferimenti:

[1] BioInitiative, CEO Wireless Letter (22nd Sept 2014)